, ,

Digital Marketing trend della settimana: da San Valentino alle Facebook Stories

E poi San Remo, Uber e la scommessa di Snai

Molti sono stati i social media trend della settimana, ma noi abbiamo selezionato i più importanti solo per voi.

FACEBOOK STORIES

Buongiornissimo amici… STORIES?!

Da questa mattina Facebook ha dato il via ad una piccola rivoluzione. Da oggi infatti, oltre alle funzionalità normali, potremo pubblicare le nostre Stories, immagini e video con una vita di 24ore. Mossa inteligentissima del social di Zuckerberg che in questo modo prova a riavvicinare il target dei Millennials.

Chissà se questa strategia darà gli stessi ottimi risolutati portati da Instagram!

Da oggi avremo quindi un nuovo strumento per comunicare: ma ne avevamo davvero bisogno? Siamo sicuri di avere così tante cose interessanti da raccontare? Ai posteri l’ardua sentenza.

SAN VALENTINO – L’APOSTROFO DI REAL TIME

social media trend - real time un'amore social media trend - real time un'amore

Quest’anno il premio SOCIAL MEDIA MARKETING di San Valentino va a REAL TIME. Vediamo cosa è successo!

Il 13 febbraio, giorno prima di San Valentino, esce ovunque (dai giornali al web) un contenuto pubblicitario con la scritta “Vi auguriamo un’amore che è tutto un programma”. Anche i meno attenti si saranno accorti della presenza di un apostrofo di troppo in “un’amore”. A questo punto l’esca era stata lanciata ed i nazigrammar del web non hanno potuto che abboccare. Migliaia sono stati i post che ricondividevano l’errore chiedendo la testa del Copy di Real Time.

Il giorno successivo però ecco la spiegazione: campagna massiccia su tutti i mezzi di comunicazione in cui si lanciava una campagna contro la discriminazione delle coppie non convenzionali. A questo punto chiunque il giorno prima aveva pubblicamente sottolineato l’errore non ha potuto che applaudire alla genialità della campagna e cospargersi il capo di cenere.

Beh, non ci resta che congratularci con chi ha elaborato questa strategia di marketing riuscitissima.

SAN REMO – LA GIURIA SOCIAL ED I MEME

social media trend - gabbani occidentali's karma

Tra i grandi avvenimenti della settimana non possiamo non riportare l’evento social per eccellenza: San Remo. Si è già detto tutto in questi giorni sul festival, sulla canzone di Gabbani e sulle scimmie, ma è stato divertente vedere le reazioni sui social in merito. A differenza degli altri anni in cui ci si limitava a dire la propria sul pezzo vincente, quest’anno il trend è stato quello di interpretarla.

Migliaia sono stati i critici musicali improvvisati a dare una spiegazione del brano. Che sia un genio o meno, possiamo dire che Gabbani ha fatto centro ed è stato incoronato anche sui social come vincitore del Festival.

Ultima cosa: la scimmia che balla, una GIF davvero stupenda!

DIGITAL VS REAL: UBER E LO SCIOPERO DEI TASSISTI

Breve accenno ad una questione che vede il mondo digital ed il mondo reale intrecciarsi e fare a cazzotti.

Tutti sappiamo cos’è Uber, non tutti sanno però che questa App fa non poco girare “le scatole” ai tassisti. In questa settimana il Governo aveva promesso un legge per regolamentare l’uso dell’App, legge rimandata. La notizia vera è che tutti i tassisti di Italia sono entrati in sciopero bloccando intere città e creando non pochi disservizi. Al di là delle posizioni personali, questo è un valido esempio di come a volte le tecnologie superano i sistemi di leggi dei paesi, mostrando quanto una classe dirigente può non essere al passo coi tempi.

SOCIAL MEDIA TREND – IL CASO SNAI

Ed eccoci arrivati all’ultimo social media trend della settimana.

È notizia fresca che l’azienda Snai ha deciso un cambio di rotta per gli investimenti pubblicitari. Avvalendonsi di partner internazionali infatti il colosso delle scommesse stanzierà il 40% del proprio budget pubblicitario del 2017 in campagne di web marketing. Un cambio di rotta sintomatico che  molte aziende stanno intraprendendo e che sottolinea sempre di più l’importanza dei nuovi mezzi di comunicazione anche in ottica aziendale.

Il web non viene più visto come mero intrattenimento per ragazzini, ma come strumento indispensabile per strategie integrate di marketing. Vedremo col tempo se questo investimento verrà ripagato (sicuramente!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *