,

Social Media Trend della Settimana: Facebook Watch, Snapchat soffre ancora, mentre i social network crescono

Snapchat sempre più in crisi. Mentre Facebook pensa allo streaming. Positivi i dati globali sui network

Social Media Trend della Settimana: che è successo nelle piattaforme più amate in questi giorni? Dal punto di vista dei contenuti, beh, di tutto e di più: i social sono sempre attivi e hanno affrontato polemiche, calcio mercato, politica, ricorrenze (avete postato qualche stella cadente la notte di #SanLorenzo?) ed eventi di cronaca nazionale ed internazionale, non sempre piacevoli.

Per quanto riguarda invece le novità più “a monte”, nella tecnologia, questa settimana saremo un po’ più “light” visto il periodo vacanziero e faremo il punto della situazione per quanto riguarda Facebook, che ha presentato ufficialmente la sua piattaforma di streaming, e Snapchat, che nonostante le svariate iniziative continua a soffrire pesantemente. Segnaliamo anche un record, riportato da Wired: mai così tanti utenti connessi ai social, il 41% della popolazione mondiale.

Social Media Trend: Facebook Watch

Volete guardare qualcosa in streaming? Presto potrete farlo su Facebook, che mira, a quanto pare, a diventare un contenitore universale per l’intrattenimento 2.0. Il guanto di sfida a Netflix e YouTube per contendersi il mercato video è ufficialmente lanciato, insomma.

Facebook Watch permetterà di vedere programmi realizzati appositamente per Facebook, come reality show, sport, dirette live, e, naturalmente, serie televisive. Per ora il palinsesto di Facebook Watch è però piuttosto sguarnito, e ricorda da vicino quello di YouTube: tutorial, qualche documentario, i video di qualche famoso lifecoach, e sport, (ma poco). Ad ora quindi niente serie da record di visualizzazioni e film. Ma Facebook ci starebbe lavorando, e presto dovrebbe aprire i propri battenti a chiunque voglia distribuire contenuti.

La differenza con le altre piattaforme sta tutta nel core business del social: la possibilità di interagire, commentare, e il lavoro di profilazione fatto in base all’utente e la sua cerchia di amicizie. Zuckerberg ha messo in campo molte risorse per rendere Watch un luogo “dinamico”. Un’intera sezione di Facebook Watch sarà dedicata all’aspetto più interattivo della novità di Menlo Park. Per quanto riguarda chi produce i video, invece, c’è una gustosa possibilità, quella di inserire dell’advertising e di intascarne il 55% dei proventi.

Social Media Trend della Settimana: ancora guai per Snapchat

Dire di no ad una generosa offerta di Mark Zuckerberg. Ribadire il no anche a Google, per una cifra di fronte alla quale, come riflettevamo in un precedente articolo, le pur esose somme del calciomercato europeo impallidiscono. Tutto si può dire di Spiegel, ma non che non sia determinato.

Chissà come avrà reagito ai dati trimestrali sul proprio portafoglio. Un crollo, per la verità, che in borsa ha portato il titolo in pesante rosso. Soltato questa settimana, più del 14%. Snapchat continua a perdere milioni di dollari con allarmante facilità, centinaia di milioni. Colpa di aspettative forse troppo alte: c’è crescita in alcuni settori del business, ma limitata.

Spiegel d’altro canto non cede e continua ad investire in tecnologia e nuove feature per arricchire il fantasmino, come abbiamo visto, forse una strategia obliqua sul lungo termine che comunque per ora non dà risultati. Per un’analisi completa, vi rimandiamo al nostro articolo.

Social Media Trend della Settimana: Network, mai così tanti utenti connessi

Parliamo di social, questa volta di tutti, ma proprio tutti, i social: globalmente, il trend delle applicazioni e piattaforme, almeno come numeri grezzi, và benissimo. A pubblicare il record è Wired, che annuncia un altro metaforico traguardo di 3 miliardi di persone connesse.

La stima è stata fatta da We Are Social e Hootsuite, che hanno scartabellato una massa impressionante di dati, anche nei social meno frequentati o più esotici, come quelli cinesi (qui un articolo sui “particolari” social cinesi per chi fosse interessato) e sono arrivati alla conclusione che circa il 40% degli esseri umani sul pianeta si connettono almeno una volta al mese.

Un dato davvero significativo se comparato alla diffusione globale di internet, che supera di poco il 50%. La precedente stima era inferiore di più di 100 milioni di persone. Wired fa un paragone molto azzeccato per illustrare al lettore la crescita dei social: negli ultimi 4 mesi, è come se quotidianamente un milione di persone avesse deciso di iscriversi a Twitter, Facebook o altro.

E per i Social Media Trend della settimana è tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *