, ,

Snapchat TV, la risposta video alla rivale Facebook

Sulla piattaforma arriverà Planet Earth II della Bbc

Dopo Facebook, un altro social si appresta ad ospitare contenuti video: arriva la Snapchat TV.

La notizia è stata riportata dal sito di informazione Engadget.com, con novità davvero interessanti.

A partire dalla produzione televisiva che approderà sulla Snapchat TV: Planet Earth II.

Si tratta di una serie prodotta dalla Bbc in cui si racconta il mondo della natura con taglio cinematografico.

Con due particolarità:

  • sei episodi trasmessi su Snapchat TV
  • ottimizzazione delle puntate per visione verticale della app.

Queste puntate saranno un’anticipazione di ciò che verrà trasmesso sui canali tv di Canada e Stati Uniti.

La messa in onda su Snapchat è prevista nel giorno precedente alla loro trasmissione in tv.

La mossa del social del fantasmino bianco è ottimale dal punto di vista strategico e vi spieghiamo il perché.

In Gran Bretagna, la serie ha catturato l’attenzione di una grossa fetta di pubblico nella fascia 16-34 anni.

La stessa che è presente in gran percentuale sulla piattaforma Snapchat.

Questo significa che con questa serie, Snapchat TV potrà avere in USA e Canada un gran numero di spettatori.

I documentari vanno ad aggiungersi a show e sport, già visti in grande massa sul social.

STORIES METTE KO SNAPCHAT?

La Snapchat TV è la mossa con cui l’azienda tenta di riportare l’interesse degli utenti.

Qualche giorno fa vi avevamo parlato del rischio di perdere altri utenti per i rallentamenti su Android.

Un altro problema, ben più grande, arriva da Instagram e dal suo Stories. Ma non scopriamo l’acqua calda.

Questa è una delle ragioni che spiega una crescita rallentata, passata dal 7% al 3,2%.

D’altronde, avere su Instagram tutte le funzioni che servono serve ad indebolire la diretta concorrente.

E ad arrestare (o quasi) il numero di utenti attivi, lasciandolo a quota 158 milioni. Ecco la risposta dell’azienda.

«I nostri competitors stanno imitando i nostri prodotti e questo potrebbe colpire il coinvolgimento e la crescita degli utenti».

TV a parte, Snapchat Inc. non sembra essere in grado di trovare le contromosse adatte ad abbattere la sua concorrente diretta.

SITUAZIONE IN BORSA

Qualche giorno fa abbiamo parlato delle manovre di Snapchat Inc. per l’ingresso nel mercato azionario.

C’è una novità che bisogna portare all’attenzione dei lettori e che riguarda il diritto di voto.

L’intenzione dell’azienda è quella di collocare in Borsa azioni senza che queste abbiano diritto di voto.

Secondo quanto riportato dal Financial Times, alcuni investitori americani avrebbero scritto all’azienda stessa.

La loro intenzione è quella di chiedere alla società di non quotarsi in borsa con azioni di questo tipo.

Ma l’ad Evan Spiegel e il capo del settore tecnology Bobby Murphy sembrano voler fare orecchie da mercante.

Così ha commentato Anne Simpson, capo della governance di Caplers:

«Chiederci di aspettare che la natura faccia il suo corso è l’approccio di un’azienda della repubblica delle banane».

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *