,

Pokemon Go contro i cheater, Niantic punirà chi bara

Non sarà più possibile trovare pokemon rari barando

Pokemon Go contro i cheater:la Niantic ha adottato una strategia che impedirà a tutti coloro che barano di poter trovare facilmente pokèmon rari.
L’applicazione, basata sulla realtà aumentata, ha avuto il suo apice di successo nell’estate 2016. Attualmente se ne sente parlare davvero pochissimo ma, grazie all’introduzione di nuovi pokèmon e di nuove regole, tornerà nuovamente alla ribalta.

I collaboratori di Niantic Labs hanno intenzione di cambiare le carte in tavola a tutti coloro che affrontano il gioco in maniera scorretta.

Pokemon GO contro i cheater: le punizioni

I cheater, come in ogni gioco, ci sono stati sin dal lancio dell’applicazione.  I programmatori esterni hanno ben presto trovato vie alternative non ufficiali per facilitare la localizzazione e la cattura dei Pokémoni cosiddetti tracker – , sopperendo a quelle che erano le evidenti carenze dell’app.

Niantic ha sia bannato moltissimi giocatori sia cercato di sistemare le falle e le funzionalità di Pokèmon GO.

Ma in cosa consiste la punizione che Niantic ha pensato per punire i cheater di Pokemon GO? La soluzione pensata dalla casa di produzione è davvero semplice e, contemporaneamente, molto innovativa: i giocatori scorretti verranno penalizzati e non potranno più vedere i Pokèmon rari nelle loro aree.

I truffatori che vogliono aggirare le regole imposte da Nintendo e Niantic sono dunque avvisati:  Pokemon GO contro i cheater: la” battaglia” è ufficialmente iniziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *