,

Orii: potrai telefonare con un dito all’orecchio

Orii cambia il modo di telefonare

Il mondo  delle telefonate sta cambiando. É nato, anzi sta nascendo visto che sarà disponibile solo a partire da Febbraio 2018,  infatti un gadget che permetterà di telefonare esclusivamente appoggiando il dito all’orecchio. Si tratta di Orii, un gadget che utilizza la conduzione ossea per propagare i suoni dal dito all’orecchio quando questi due entrano in contatto, ma vediamo meglio di che cosa si tratta.

Un anello per telefonare

Chiamare amici, parenti e colleghi con un semplice dito, non è più un sogno, ma una realtà sempre più concreta. Grazie alla campagna di finanziamento su Kickstareter, è nato, o meglio sta nascendo, Orii, uno smart ring che usa la conduzione ossea per effettuare le telefonate.

Per cosa si può usare

Come dicevamo Orii è uno smart ring ideato per effettuare telefonate e  che per comunicare con gli assistenti vocali Google e Apple

Come funziona

Orii è dotato di un sistema che permette di trasformare voci e suoni in vibrazioni che si propagano attraverso le falangi e arrivano al padiglione auricolare nel momento in cui il dito che indossa l’anello entra in contatto con l’orecchio.

Pro

I vantaggi nell’utilizzo di Orii sono tanti e notevoli, vediamoli un po’.

  • Non va indossato uno scomodo auricolare mentre si è in attesa di una comunicazione, ma basta osservare il LED di notifica incorporato per sapere se ci sono chiamate perse o in arrivo
  • I suoni arrivano direttamente al destinatario e il rumore dell’ambiente circostante pur rimanendo percepibile non copre la conversazione

Contro

Ma non sono tutte rose e fiori, Orii per quanto si presenti come un gadget incredibile ha anche qualche svantaggio

  • Se farsi vedere con un’ auricolare bluetooth non giova alla reputazione personale, immaginate di farvi vedere con un dito puntato alla tempia e poi ne riparliamo
  • L’ anello non è mimetico. Anche perché nonostante sia il buon vecchio telefono ad effetture le telefonate, per scambiarsi informazioni, quest’ ultimo deve comunque contenere il modulo bluetooth necessario alla connessione e una batteria per tenerlo in attività.

Uscita prevista

Come vi abbiamo anticipato in precedenza, l’uscita prevista per Orii è Febbraio 2018. Attendiamo ulteriori conferme.

E voi che ne dite, siete pronti al nuovo modo di telefonare o ritenete che la vecchia cara auricolare bluetooth tutto sommato non era poi così male?

Fonte: Con Orii puoi telefonare appoggiando il dito all’orecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *