in ,

Facebook Community Help: la funzione che aiuta le persone

A partire dal 2014 Facebook ha sviluppato il Safety Check, ovvero la funzione che permette alle persone che abitano nei luoghi colpiti da disastri, come ad esempio terremoti e alluvioni, di far sapere ai contatti il proprio stato di salute. Adesso però arriva Community Help, l’evoluzione di questa piattaforma. Con questa funzione infatti sarà possibile offrire o richiedere aiuto, come ad esempio acqua, cibo e altro materiale necessario.

Community Help: come funziona?

Come ogni innovazione targata Facebook il funzionamento è semplice. E Community Help non è da meno. Una volta attivato il Safety Check sarà possibile pubblicare post visibili solamente all’interno di questa area specifica. Il contenuto del post sarà suddiviso in 2 categorie distinte, ovvero “richiedi aiuto” e “fornisci aiuto“. Dall’unione di questi dati quindi sarà immediatamente possibile capire chi, all’interno della zona, è disponibile a fornire aiuto.

Una soluzione dunque estremamente funzionale nei momenti e nei luoghi ad alto rischio. Un aiuto che Facebook si sente di offrire a tutti i suoi iscritti. Ma da dove nasce l’idea? Purtroppo da una tragedia: durante gli attacchi terroristici a Parigi del novembre 2015 i parigini hanno cominciato ad utilizzare l’hashtag #PorteOuverte per offrire posti letto a chi in quel momento era in difficoltà. Un gesto di solidarietà che non è passato inosservato e che ha convinto Facebook a sviluppare questa funzionalità estremamente interessante.

A partire da fine 2015, quindi, Community Help è stato testato e tra poche settimane vedrà finalmente la luce. I primi Paesi in cui sarà attivato sono: USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, India e Arabia Saudita. Successivamente è prevista un’espansione globale per far sì che Community Help sia disponibile per tutti gli iscritti a Facebook.

Il vantaggio competitivo si allarga

Facebook, ormai da anni, è il leader incontrastato nella classifica dei social network più utilizzati. Il successo, frutto di anni di sviluppo e innovazione, si ritrova soprattutto in due aspetti: la semplicità di utilizzo e la capacità di interpretare i bisogni delle persone. Community Help è solo l’ultima innovazione, ma è il segno di come Facebook riesca ad essere, ad ogni upgrade, sempre più vicino ai propri iscritti, ma non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

facebook trend

Facebook Trend, ecco la roadmap Facebook da ora a 10 anni

San Valentino 2017 Pokémon GO: per la festa degli innamorati un aggiornamento con tante novità