in ,

The Emoji Movie: trailer e anticipazioni sul nuovo film targato Sony

Il curioso esperimento cinematografico che racconta il mondo delle emoticons

The Emoji Movie: le famose faccine che animano le chat dei nostri smartphone diventeranno le protagoniste del prossimo film della Sony. Qualche giorno fa è uscito il primo trailer ufficiale online. In realtà lascia qualche dubbio, pare che non sia quello che si possa definire un film meritevole del premio Oscar.

Diventa però interessante e originale l’idea di utilizzare, per una trama animata, le icone che spopolano nelle nostre conversazioni chat. Divenute famose in Giappone alla fine degli anni Novanta.
Quindi ci riprova la Sony Picture Animation, dopo il successo di Angry Birds, lancia un nuovo film sul mondo delle App. La pellicola è prodotta dalla Colombia Pictures.

The Emoji Movie: la trama

Diretto da Tony Leondis, già regista di Lilo & Stitch e Kung Fu Panda. E’ stato scritto da Eric Siegel e Mike White che ambientano la storia all’interno dello schermo di uno smartphone.
Il protagonista è Gene che vive nel mondo di Textopolis, dove ogni emoji ha un’unica espressione. Lui invece è animato da una molte emozioni, quindi “danneggiato”. Desidera essere come gli altri, quindi decide di partire per un’avventura con altri 2 amici fidati. Si troveranno coinvolti nelle correnti musicali di Spotify e lotteranno nel gioco di Candy Crush senza farsi esplodere.

the-emoji-movie-teaser

The Emoji movie: altro da sapere

La voce del protagonista è di T.J. Miller l’attore visto di recente in Deadpool. Nel cast inoltre sentiremo Ilana Glazer e James Corden. La particolarità del filmato è che sarà in formato da smartphone, quindi ottimizzato in verticale e non nel classica versione in 16:9.
Uscirà ufficialmente nel Nord America quest’estate, sugli schermi dal 4 agosto. E’ ancora difficile capire come questi esserini animati possano tenere alta l’attenzione per un lungometraggio. Può essere un progetto geniale o può irritare più di uno spettatore.
Ancora non sappiamo quando arriverà in Italia, ma prima vedremo che accoglienza gli riserverà il pubblico statunitense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

robot mario

Il robot MARIO, che assiste i malati di Alzheimer

Vacanze invernali 2017: le migliori mete in Italia