,

Mobile World Congress 2017 dispositivi cinesi, invasione orientale

I dispositivi cinesi hanno caratterizzato il MWC2017 di Barcellona

A Barcellona è stato uno tzunami orientale tale da renderlo il Cinesoni Mobile World Congress 2017.

I dispositivi prodotti dai più noti marchi del lontano oriente (non tutti noti in Italia) hanno invaso il MWC2017 di Barcellona.

Non è un caso che, l’ultimo trimestre 2016 abbia mostrato Huawei e Oppo al terzo e quarto posto, dietro Apple e Samsung.

Ecco alcuni dei brand presenti al Cinesoni Mobile World Congress 2017 di cui vi parliamo:

  • Doogee
  • Gionee
  • Laegoo
  • Ulefone.

Doogee

Shoot2_1-1270x715Andando in rigoroso ordine alfabetico, il primo brand Cinesoni Mobile World Congress 2017 di cui parliamo è Doogee.

Due i modelli presentati al MWC2017: il Doogee Shoot 2 e il Doogee Y6 Max 3D.

I due modelli si distinguono per dimensioni: 5 pollici HD il primo, 6.5″ Full HD il secondo (un phablet).

Processore a parte, differenti sono le memorie: 1/2 GB RAM + 8/16 GB ROM contro 3+32 GB.

Comparto fotocamera: la posteriore è di 5mpx nel Shoot 2 contro i 13mpx del Y6 Max 3D (con PDAF e Flash LED).

Ma la chicca in favore del secondo è l’opzione che consente di vedere video in formato 3D senza l’uso degli occhialini.

Gionee

Gionee tira fuori le unghie al Cinesoni Mobile World Congress 2017 con i modelli A1 e A1 Plus.

Chiamiamoli “selfie-phone”, dato che primo presenta una fotocamera anteriore da 16mpx, il secondo invece da ben 20mpx.

Non conoscono misure minimal, essendo il primo da 5,5 pollici e il secondo da 6″, entrambi in risoluzione Full HD.

L’autonomia dovrebbe non essere un problema: 4010 mAh per l’A1 e 4550 mAh per la versione Plus.

Saranno venduti da questo mese nelle colorazioni grey e mocha gold; prezzo: 349 euro A1 e 499 euro Plus.

Laegoo

Laegoo si fa in tre e mostra i suoi M8 Pro, T10 e M5. Parliamo delle caratteristiche tecniche dei primi due.

Laegoo M8 Pro:

  • Display IPS da 5.7 pollici di diagonale con risoluzione HD e vetro curvo 2.5D con protezione Gorilla Glass 4
  • dimensioni di 154.5 x 79.8 x 8.8 mm
  • processore quad-core MediaTek MT6737 ad 1.3 GHz
  • GPU ARM Mali-T720 MP2
  • 2 GB di RAM LPDDR3
  • 16 GB di memoria interna espandibile tramite microSD
  • lettore d’impronte digitali posteriore
  • doppia fotocamera posteriore da 13 + 5 mega-pixel e flash LED
  • fotocamera anteriore da 8 mega-pixel
  • supporto dual SIM 4G
  • Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, Radio FM, GPS/A-GPS
  • batteria da 3500 mAh
  • sistema operativo Android 6.0 Marshmallow con interfaccia Freeme OS.

Laegoo T10:

  • Display IPS da 5.7 pollici di diagonale con risoluzione Full HD e vetro curvo 2.5D
  • dimensioni di 154.8 x 79. x 7.5 mm
  • processore deca-core MediaTek Helio X20 a 2.0 GHz
  • GPU ARM Mali-T880 MP4
  • 4 GB di RAM LPDDR3
  • 32 GB di memoria interna espandibile tramite microSD
  • lettore d’impronte digitali posteriore
  • fotocamera posteriore da 13 mega-pixel con apertura f/2.2 ed autofocus PDAF
  • fotocamera anteriore da 13 mega-pixel
  • supporto dual SIM 4G
  • Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, Type-C, Radio FM, GPS/A-GPS
  • batteria da 3500 mAh
  • sistema operativo Android 6.0 Marshmallow con interfaccia Freeme OS.

Ulefone

Di Ulefone avevamo già parlato riguardo il modello Armor II, rugged phone resistente ad acqua e polvere.

Il brand ha presentato al Cinesoni Mobile World Congress 2017 altri modelli:

  • F1
  • Gemini Pro
  • Power 2.

Il primo somiglia esteticamente al Xiaomi MiMix, con quasi totale assenza dei bordi a schermo.

È un 5,5″ con processore MediaTek Helio P25, dotato di 6 GB di RAM e ROM da 64 o 128 GB.

Rispetto al modello Xiaomi MiMix, non ha back cover in ceramica bensì in vetro. Bello, ma scivoloso.

Il Gemini Pro è anch’esso un 5,5″, ma con processore MediaTek Helio X27, con memoria RAM da 4 GB e 64 GB di ROM.

Presenti due fotocamere posteriori da 13mpx, di cui una per scatti in bianco e nero, un po’ come Huawei.

La back cover è, fortunatamente, in alluminio, che dovrebbe significare una minore scivolosità durante la presa.

Il Power 2 dimostra di essere un campione di autonomia, con i suoi 6050 mAh.

Il processore adottato è MediaTek MT6750T Octa-Core da 1.5 GHz, 4 GB di memoria RAM e storage da 64 GB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *