, ,

Carosello anni 60: gli spot indimenticabili

Prima di dormire, la cosa più bella da fare era guardare Carosello

Erano gli anni 60-70. Gli anni in cui alla Televisione, principale mezzo di comunicazione oltre alla radio, trasmetteva il mitico Carosello, programma televisivo nazionale in onda dal dal 3 febbraio 1957 al 1º gennaio 1977. La televisione in bianco e nero infatti nel 1968, la possedevano il 98% delle famiglie a seconda dei paesi e era diventata il mezzo per sognare e per sperare verso il futuro.

Cosa succedeva nel mondo negli anni 60-70?

  • In Europa, più del 60% delle famiglie possedeva un’auto, ma alcune famiglie, avevano già la seconda o la terza automobile
  • Importanza della casa di proprietà: gli anni 1950-1975 hanno avuto un boom pazzesco le agenzie immobiliari. Si inizia a pensare anche alla seconda casa.
  • Diffusione degli elettrodomestici come frigorifero, aspirapolvere, lavatrice, frullatore, macchina elettrica per fare il caffè.
  • La televisione in bianco e nero ha portato ad ogni nucleo familiare la razione quotidiana di immagini e di sogni: nel 1968, dall’80 al 98% delle famiglie a seconda dei paesi, la possedevano
  • Posizione sociale: lo status sociale era fondamentale. Più oggetti avevi, più aumentavi lo status sociale
  • Vacanze: iniziano i primi sogni reali di vacanza

Dal libro “La società dei consumi” Baudrillard Jean

«Dopo aver prodotto l’indispensabile con l’agricoltura e il superfluo con l’industria, l’economia delle mercanzie offre l’inutile. Questo cambiamento vissuto da alcuni come una straor- dinaria liberazione, da altri come un’angosciante alienazione»

La società dei consumi era molto diversa da quella attuale. Voi cosa vi ricordate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *