,

Campus Party 2017, arriva a Milano dal 20 al 23 luglio

Campus Party a Milano

È una notizia di meno di un mese fa, attesa con ansia da tutto il mondo tecnologico e non, Campus Party finalmente si farà anche in Italia e la città scelta come location privilegiata dell’evento è Milano. Ma prima di darvi tutti i dettagli dell’evento più atteso dai geek di tutt’Italia, spieghiamo brevemente di che cosa si tratta per i non addetti aii lavori.

Campus Party: cos’è

É la più grande esperienza tecnologica del mondo, in cui talenti, istituzioni, aziende, università e community lavorano insieme per cambiare il mondo

Quando e dove nasce

Campus party è nato nel 1997 a Malaga in Spagna, con il preciso intento di creare un “incontro di menti” che portassero a uno sviluppo della tecnologia per migliorare il mondo. Successivamete, nel corso degli anni, l’evento ha toccato: Brasile, Germania, Colombia, El Salvador, Messico, Cile e Stati Uniti

Per la prima volta in Italia

Come accennavamo all’inizio, finalmente, dopo la falsa partenza dello scorso anno, Campus party arriverà anche in Italia e più precisamente a Milano dal 20 al 23 luglio.

Un festival per tutti

Ricordiamo ancora una volta: si tratta di un festival d’innovazione e cretività aperto ai giovani geek, alle aziende, alle università, che vuole essere un punto d’incontro e di confronto per trasformare nel modo migliore possibile il nostro futuro tramite l’utilizzo di tecnologie sostenibili.

Crea la campagna di Campus Party

Promossa da IGPDecaux  è la cosiddetta call of projects: un invito, un contest,  rivolto a tutti i creativi, studenti, e appassionati di arti grafiche al fine di proporre dei progetti finalizzati alla comunicazione esterna. Ai vincitori sarà riconosciuta la possibilità di vedere la propria campagna pubblicitaria realizzata per intero, nonché la possibilità di partecipare a stage organizzati sia da Campus Party che da IGPDecaux.

Tre contest, tre possibilità di vincere

Sono tre i contest principli a cui si può partecipare:

  • Brand Awarness di Campus Party la cui scadenza era per il 30 aprile
  • Il secondo, con scadenza il 31 maggio, è indirizzato al format CPHack per le hacketon e le calls of ideas
  • Il terzo è dedicato alla promozione dei tickets per l’evento. Scadenza il 30 giugno

Partecipare è molto senplice, basta semplicemente consultare le pagine dell’iniziativa, consultare il regolamento e compilare il form. Si riceveranno in seguito tutti i materiali necessari allo sviluppo come informazioni dettagliate o linee guida.

Aree principali

E ora parliamo un po’ di quali saranno le aree principli in cui verrà strutturato l’evento, in tutto tre:

  • Arena. É il luogo in cui i Campuseros lavorano e stanno insieme
  • Camping. É il luogo di riposo dove ci si rilassa e ricarica per prepararsi ad un’altra intensa giornata di lavoro
  • Experience. É il luogo in cui i progetti prendono vita, dove si possono toccare con mano tutte le tecnologie più innovative.

Questo è quanto, molto a grandi linee, offrirà la versione italiana di Campus Party, se siete curiosi però, vi consiglio di visitare il sito dell’evento. Ecco il link: Campus Party, qui troverete tutte le risposte alle vostre domande.

Fonte: Campus Party: la call for projects di IGPDecaux

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *