,

Binky: l’app utile a “staccare la spina” dai social network

L’antistress formato app è disponibile solo su iOS

Se vi chiedessimo se conosceste il termine “binky”, la prima cosa che fareste è cercare su Google Translate.

Se vi domandassimo di associare la sua traduzione (ciuccio) al termine “social network”, non trovereste un senso.

E in effetti un senso non lo avrebbe, così come senza un vero senso tipico delle community è stato creato Binky, l’applicazione che promette di essere l’anti-social, l’anti-Facebook, l’anti-tutto in poche parole, restando sempre nell’ambito dei social.

Prima di dirvi che cosa rende tipico Binky, vi diciamo subito che al momento è disponibile soltanto per iOS.

Il non sense delle community

Facendo un analisi delle funzionalità e comprendendo il perché della sua esistenza, capiremmo senza mezzi termini che Binky non è ciò che fa per i malati di social network e di tecnologie in generale, perché offre poco volontariamente.

Questa app non mira a creare interazioni tra gli internauti, perché queste sono tutt’altro che consentite.

Ci spieghiamo meglio. Binky consente di effettuare le solite due operazioni comuni ai social quali

  • cliccare like
  • condividere

ma non permette di sapere chi sono gli utenti che effettuato l’interazione ai post che ogni iscritto pubblica.

Ed è questo il motivo per cui viene definito a tutti gli effetti un anti-social. Ogni utente pubblica, effettua l’interazione con il post di qualcun altro, quel qualcun altro non sa chi interagisce e allo stesso tempo noi non sappiamo chi condivide e chi piazza i famosi like ai contenuti.

E i commenti? Comprendono hashtag preconfezionati, rendendo inutile anche questa funzionalità al suo interno.

Per chi fosse alla ricerca di una community meno invasiva di Facebook, Binky non è il social che fa per voi.

In questo caso, possiamo consigliarvi la giovane Facecjoc, di cui abbiamo già parlato qualche giorno fa, che vi permette di godere di tranquillità e fluidità all’interno dello stesso, senza aver paura di condividere contenuti (sempre nel limite dei regolamenti).

Se cliccare a caso può essere un piccolo antistress, allora scaricate Binky sui dispositivi iOS e divertitevi.

Recensioni su iTunes

Partiamo da un presupposto. Per quanto noi italiani siamo amanti di humour e non sense, attualmente Binky sembra non essere un argomento entrato nell’immaginario dei possessori di dispositivi Apple.

Le ragioni sono sostanzialmente due: l’assenza di pubblicità e la noia che il suo uso creerebbe dopo poco tempo.

Ma agli americani questo non importa e le recensioni su iTunes promuovono l’applicazione. Ecco qualche commento.

@nomindme – I’ve found that the best way to use this is to Like, Comment, or Rebink, take a screenshot of this, and then post the screenshot to a more mundane site like Facebook. This is so awesome!

@figgynewton – While this app was probably just made as a joke, it actually gives me something to do. LOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *